Telepatia Pirocinesi e Telecinesi – Mago Demetrio: incantesimidamore.eu

TELEPATIA PIROCINESI E TELECINESI

La telepatia (pron. telepatìa), detta anche trasmissione del pensiero, è la capacità che permetterebbe di comunicare con la mente, cioè senza l’utilizzo di altri sensi (quindi senza voce o gesti o altri mezzi comuni di trasmissione). Come la precognizione e la chiaroveggenza, la telepatia fa parte dei cosiddetti fenomeni ESP (percezioni extrasensoriali) e più in generale, di quello delle presunte facoltà paranormali, e rientra nel campo di indagine della parapsicologia.

I primi studi su questa presunta facoltà paranormale furono condotti dalla Società per la Ricerca Psichica di Londra, verso la fine dell’Ottocento.

Il primo laboratorio di parapsicologia fu costituito negli anni 1930 negli Stati Uniti d’America, quando il professor Joseph Rhine della Duke University di Durham (Carolina del Nord) condusse numerosi esperimenti, con l’ausilio ad esempio delle carte Zener, per accertare l’effettiva realtà della telepatia. Tuttavia i lavori di Rhine presentavano diversi errori metodologici e furono in seguito ampiamente criticati.

Negli anni 1970 un altro parapsicologo americano, Charles Honorton, si interessò di telepatia introducendo una nuova metodologia di studi, chiamata tecnicamente Ganzfeld (dal tedesco “campo uniforme”). Negli esperimenti di Honorton un soggetto (“percipiente”) veniva isolato sensorialmente applicando ai suoi occhi due mezze palline da ping-pong e alle sue orecchie una cuffia che emetteva un “rumore di fondo”. In queste condizioni di deprivazione sensoriale, il soggetto doveva cercare di recepire immagini o informazioni inviate da un’altra persona (“agente”) posta in un’altra stanza. Anche Honorton pensava di aver trovato risultati statisticamente positivi a favore dell’esistenza della telepatia. Tuttavia, come venne dimostrato dallo psicologo Ray Hyman, anche in questo caso erano stati commessi numerosi errori metodologici.

telecinesi

Conclusioni

Al momento non esistono dimostrazioni scientifiche dell’esistenza di tale capacità. La nota associazione scettica James Randi Educational Foundation ha messo un premio di un milione di dollari per chiunque sia in grado di dimostrare un fenomeno di telepatia (o altra facoltà paranormale) in condizioni di adeguato controllo sperimentale.

In Italia, il CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale) si offre di analizzare ogni persona che sia disposta a provare la propria abilità telepatica. Il test prelimare da superare e’ il seguente: al soggetto trasmittente saranno mostrate quattro immagini a colori, ed egli dovrà trasmetterne una, scelta a sorte, al soggetto ricevente, col quale non potrà, ovviamente, comunicare durante la prova.

Il ricevente avrà davanti a sé quattro immagini identiche a quelle del trasmittente, e dovrà indicare quale è l’immagine che gli è stata trasmessa. Per dimostrare una qualche dote telepatica, la prova dovrà avere successo almeno 15 volte su 20. Nessuno finora ha superato, in Italia e nel mondo, questi test preliminari.

Pirocinesi

La pirocinesi è la ipotetica capacità di incendiare un oggetto con la forza del pensiero, senza l’ausilio di alcun mezzo fisico.

Alcuni ritengono che un soggetto che possiede questo “dono” sia in grado di convogliare la propria “energia psichica” in un punto particolare, che può essere un oggetto o anche un essere vivente. L’energia così convogliata si scaricherebbe sprigionando un piccolo incendio. (il termine sopra elencato “piccolo”è variabile, infatti il soggetto può variare la temperatura ed il campo d’ azione. questo fenomeno è correlato con la criocinesi.)

La pirocinesi, a volte erroneamente confusa con il fenomeno della combustione spontanea, non è mai stata dimostrata scientificamente e pertanto è solitamente fatta rientrare, assieme alle altre facoltà paranormali, nell’area della pseudoscienza.

Telecinesi

La telecinesi è la capacità che permetterebbe di muovere le cose con la sola forza del pensiero. Il termine telecinesi risulta antiquato ed è stato recentemente sostituito dal termine psicocinesi. Fa parte della numerosa serie di manifestazioni classificate nella parapsicologia, ma si manifesta anche in altri ambiti che non sono sempre naturali. Gli ambienti mistici a sfondo religioso di matrice non essenzialmente cristiana sono stati interessati da questa fenomenologia. Il termine è stato coniato da Charles Richet, premio Nobel per la medicina nel 1913 per la scoperta del fenomeno dell’anafilassi.

Analoga manifestazione è quella della bilocazione, cioè la contemporanea presenza in più posti nello stesso momento.

VUOI UN INCANTESIMO, UN RITUALE O UN LEGAMENTO D'AMORE? CONTATTAMI TELEFONICAMENTE ED A PREZZI DAVVERO BASSISSIMI TI MOSTRERO' COME MIGLIORARE LA TUA VITA...

CHIAMA ADESSO: 339.183.48.02